Copy of La mia storia

Mario Compostella é sinonimo di arte, fantasia e creatività. 

Progetti e arredi specifici, installazioni e vetrine, scenografie teatrali e decorazioni per privati, brand, negozi, Istituzioni, Musei portano in tutto il mondo la sua firma, nascono dal suo suggerimento, sono frutto di sue consulenze.

" la mia ricerca si basa su tre elementi: le antiche tecniche artigianali, gli oggetti o frammenti remoti e le origini storico cultuali."

Mario Compostella è un marchio registrato.

Professionalmente nasco nello storico laboratorio di artigianato artistico di famigliaDitta Arte Compostella dove prima mio nonno e poi mio padre realizzavano e restauravano arredi classici decorandoli con oro a foglia, secondo antichissime tecniche italiane, francesi e napoletane. L'inestimabile patrimonio manualità e conoscenza che mi sono state tramandate sono la genesi della mia espressione artistica, che inizia nel 1994.

Nel 1997 il mio laboratorio rientranell'Itinerario delle botteghe storiche nell'ambito del Maggio dei Monumenti di Napoli.

 

Fino al 2000 mi occupo di numerose committenze. In particolare della decorazione di alberghi di lusso in Napoli, tra cu il Grand Hotel Parker's, l’Hotel Excelsior, il Grand Hotel San Francesco al Monte e Chiaja Hotel De Charme; collaboro con vari teatri e scenografi per arredi, come per l’Opera Buffa del giovedì Santo di Roberto De Simone eTartufo di Tony Servillo; inoltre, restauro gli arredi del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli e dell'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale-INPS di Napoli.

Nel 2000 partecipo allaMostra di Artigianato Religioso in Pompei, dove vengo premiato dal Lions Club International Pompei Host per qualità e raffinatezza delle opere esposte.

Nel 2006 promuovo il made in Italy in ambito internazionale, partecipando alColumbus Dayin New York e nel 2007 all'Italian Lifestyle in Emirates negli Emirati Arabi Uniti.

Nel 2008 partecipo al V Concorso InternazionaleIl Mobile Significante promosso dalla Fondazione Aldo Morelato.

Nell'ambito di queste manifestazioni decido di presentare i miei nuovi lavori di design e ricerca, tra arte, folklore, filosofia e ‘alchimie’. Il consenso e le critiche positive degli addetti al settore sono il propulsore per una serie di manifestazioni, eventi e iniziative che ampliano di fatto il mio ambito professionale.

Così, nel 2011 inauguro la mia prima mostra personaleLa materia della memoria al Forum delle Culture di Napoli.  

Nel 2012 presento la mostra personaledecorAZIONI presso la Cattedrale di Caserta vecchia; nel 2014Le sette Madonne, mostra itinerante nel percorso diNapoli Sotterranea.

Nel 2015 espongo la mia opera ilTrono Itinerante presso l'Istitut Français di Napoli, cui segue un'importante pubblicazione sulla rivistaRencontres daltitolo La via dell'oro, il percorso artistico di Mario Compostella.

Nel 2016 mi viene conferito il titolo di Fornitore Ufficiale della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie.

Ancora, nel 2017 progetto e realizzoLa Macchina dell'Energia eIl giardino dei Chakra in occasione delI International Reiki Festival di Ferla(SR).

Nel 2018 firmo le dorature per le sedute delRestaurant George Napoliuna stella Michelin.

Nel Settembre del 2018 allestisco la mostraLe sette Madonne, nel Real Refettorio del Santuario di Madonna dell’Arco, in occasione del 144° anniversario dellaFesta dell’Incoronazione. Nello stesso anno presento a Napoli la mia collezione di quadriNapoliland, Metamorfosi Urbane presso Spazio Iris Benefit Corporation.

Nel 2019 ricevo la medaglia onorifica dei Convegni di Cultura Maria Cristina di Savoia per la realizzazione dell’altarolo-custodia dell’effige della Beata Maria Cristina, presso la Cattedrale di San Paolo Apostolo in Aversa.

Nel 2020 realizzo le illustrazioni per il libroPanta Reikia cui segue l’esclusiva collezione dei Chakra.

Nel 2021 realizzo per il brand Fendi, gli elementi scultorei da vetrina con doratura a foglia per la collezioneO’Lock.Tale allestimento è in esclusiva a Milano presso le vetrine Fendi di Via Monte Napoleone e la boutique Antonia.